HClinic, Physical & Dental Health.
HClinic, Physical & Dental Health.

Come prevenire e curare un eritema solare

Con l’arrivo dell’estate è facile incorrere in un fastidioso eritema solare, cioè una manifestazione infiammatoria della pelle causata da un’eccessiva e prolungata esposizione al sole, probabilmente senza alcuna protezione.

Le reazioni possono essere diverse e spaziano da una semplice scottatura, che riguarda solo gli strati cutanei più superficiali, a ustioni più gravi di I e II grado: nel primo caso, infatti, si ha a che fare con arrossamento, bruciore e prurito; nel secondo caso, invece, si formano bolle e vesciche accompagnate generalmente da stanchezza, brividi e febbre.

Generalmente, i sintomi più diffusi ed evidenti di un eritema solare sono:

  • arrossamento cutaneo;
  • prurito;
  • gonfiore (edema)
  • accompagnato o meno da
  • bolle
  • dolore;
  • bruciore;
  • cefalea;
  • brividi di freddo;
  • febbre;
  • astenia.

Se gli adulti possono ricorrere a metodi fai da te o, comunque, temporeggiare prima di farsi controllare da un medico, per i bambini è meglio correre al pronto soccorso per effettuare una visita dermatologica il prima possibile.

7 rimedi per l’eritema solare

Un eritema solare, solitamente, scompare da solo nel giro di 4-5 giorni, quindi gli interventi sul momento servono più per alleviare rossore, prurito e bruciore e non per guarire la scottatura. In ogni caso, prima di applicare qualsiasi prodotto sulla parte lesa, è sempre meglio consultare il parere di medico.

Di seguito i 7 migliori rimedi per un eritema solare:

1. Acqua fredda

Il primo modo per intervenire immediatamente e trovare subito sollievo consiste nel bagnare le parti colpite con acqua fredda, per poi avvolgerle con un asciugamano bagnato. L’importante è non grattarsi, nonostante il prurito, e utilizzare solo tessuti morbidi e preferibilmente in cotone.

2. Gel di aloe vera

Tra i rimedi naturali più conosciuti per intervenire in caso di eritema solare rientra il gel di aloe vera, che può essere acquistato già pronto in farmacia/erboristeria o estratto sul momento se si ha una pianta a portata di mano. Basta semplicemente applicarne una piccola dose sulla zona interessata per avvertire sollievo immediato.

3. Oleolito di iperico

L’oleolito di iperico si prepara, secondo la tradizione, il 24 giugno, cioè in coincidenza con la notte di San Giovanni proprio per averlo a disposizione per tutta l’estate e poterlo utilizzare per le scottature della pelle. L’iperico è una pianta officinale e il suo oleolito ha un’azione lenitiva per prurito e rossore.

prevenire eritema solare

4. Olio di calendula

Dalla macerazione dei fiori di calendula si ottiene un olio miracoloso per il trattamento di scottature ed eritemi solari. Si tratta di un prodotto naturale benefico soprattutto per pelli delicate e soggette a irritazioni.

5. Impacchi alla camomilla

L’azione emolliente e lenitiva della camomilla è perfetta per trattare un eritema solare: basta preparare un infuso, lasciarlo raffreddare e immergere delle garze sterili da applicare sulla pelle. Quest’ultima otterrà subito refrigerio, il rossore si sfiammerà e diminuiranno prurito e bruciore.

6. Fettine di patata

La patata, grazie all’amido contenuto al suo interno, possiede proprietà lenitive; ecco perché è particolarmente indicata in caso di eritema solare e la si può applicare sulla pelle o a fettine, o grattugiata o utilizzando solo la buccia. Ha, inoltre, un’azione rinfrescante.

7. Prodotti specifici

Oltre ai rimedi naturali, è possibile intervenire su un eritema solare anche con farmaci da banco: creme dopo-sole o prodotti appositamente realizzati per scottature e ustioni a base di cortisone, da applicare preferibilmente dopo essere stati per qualche ora in frigorifero.

Dopo aver scelto il rimedio migliore, è possibile valutare altri piccoli accorgimenti per accelerare il processo di guarigione:

  • evitare di esporsi nuovamente al sole, almeno per i 2 giorni successivi;
  • evitare l’assunzione di farmaci che possano scatenare allergie;
  • applicare sulla pelle prodotti idratanti e lenitivi.

Come prevenire un eritema solare

Detto ciò, il consiglio è di fare sempre molta attenzione quando si va in spiaggia, cercando di prevenire il più possibile la comparsa di eritemi solari o, peggio ancora, di ustioni e scottature adottando delle misure preventive:

  • esporsi al sole anche al di fuori dei mesi estivi, in modo che la pelle sia abituata ai raggi solari;
  • limitare l’esposizione al sole, soprattutto durante le ore più calde (cioè tra le 10 e le 16);
  • applicare sulla pelle creme solari ad alto fattore di protezione (almeno 30) ogni due ore;
  • indossare cappelli e tessuti traspiranti per coprire testa, gambe e braccia per proteggere le parti del corpo più sensibili;
  • preparare la pelle al sole assumendo integratori alimentari a base di beta-carotene almeno 30-60 giorni prima dell’esposizione.

Seguendo questi semplici consigli e tenendo a mente gli eventuali rimedi, prevenire un eritema solare e intervenire in caso di comparsa sarà un gioco da ragazzi.

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
Print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.